Le scuse che ti impediscono di diventare ricco
1g. 42.54 EUR
1oz. 1323.00 EUR
Prezzo dell'oro al kg
Gold Fixing

NOTIZIE


Le scuse che ti impediscono di diventare ricco
Global InterGold

 

Ci sono molte persone di talento, abili ed energiche nel mondo, ma molte di loro non ottengono nulla, e rimangono praticamente dei nessuno. Spesso, la ragione di questo sta nelle loro scuse; le persone trovano scuse per evitare di raggiungere obiettivi elevati.

Vediamo le sei scuse più comuni che ti impediscono di sbloccare il tuo potenziale e fare qualcosa di significativo:

 

1. Non ho tempo

Dicendo così, la gente di solito si riferisce al carico di lavoro pesante, ma in realtà, si scopre che hanno un sacco di tempo per i social media, giochi online, guardare la TV e parlare con gli amici al telefono tutto il giorno.

Mediakix agenzia di marketing ha calcolato che l'utente medio del web trascorre due ore al giorno sui social media. Nel corso di una vita, questo indicatore costituisce in media cinque anni e quattro mesi: si può volare 32 volte sulla luna o conquistare l'Everest altrettante volte nello stesso tempo.

 

2. Sono troppo vecchio per questo

Uno stereotipo comune: la gestione di un'azienda e gli alti risultati sono solo per i giovani. Eppure, di fatto, il successo è molto più facile se si è acquisita una vasta esperienza di vita.

L'imprenditore Ray Kroc aveva 52 anni quando ha fondato la catena di fast food McDonald's, famosa in tutto il mondo. I non meno popolari ristoranti KFC devono molto al colonnello Harland Sanders, che aveva 65 anni quando ha aperto il ristorante.


Nella foto: Il colonnello Harland Sanders è un esempio lampante del fatto che non sia mai troppo tardi per diventare un uomo d'affari di successo.

 

3. Non ne sono capace

Facendo questa dichiarazione, la persona si prepara a fallire. Paralizzata dalla paura del fallimento, tale persona non si preoccupa nemmeno di provare.

Tenete a mente ciò che il famoso inventore Thomas Edison ha detto una volta: "Non ho fallito. Ho solo trovato 10000 modi che non funzionano". Né lo scetticismo degli altri, né la mancanza di istruzione superiore hanno impedito a Edison di dedicare la sua vita alla sua passione: le invenzioni. Il risultato del suo lavoro: più di mille dispositivi tecnici, molti dei quali utilizziamo ancora oggi.

 

4. Quello che ho è già sufficiente

Quando non si vuole sprecare energia, è piuttosto conveniente fingere di sentirsi soddisfatti della propria vita. Probabilmente puoi convincere gli altri che è vero, ma crederai tu stesso a quello che stai dicendo? Di solito, alle persone manca sempre qualcosa, e questo stimolo motiva a crescere e ottenere di più.

Nel 1979, il gruppo rock U2 ricevette una lettera da uno studio di registrazione con il rifiuto di pubblicare l'album del gruppo. I musicisti sarebbero potuti venire a patti con il risultato, concordando con le cattive recensioni, e perseguire altre attività. Eppure mostrarono perseveranza e si rivolsero ad altre compagnie. Oggi, U2 è una delle band di maggior successo con 170 milioni di album venduti.

 

5. Troppo rischioso

Il rischio reale è quello di seguire la massa e non fare nulla per migliorare il proprio benessere e rafforzare la Sicurezza Finanziaria. Se si fa così, non si potrà mai sapere di cosa si è veramente capaci.

"Il rischio maggiore è non correre alcun rischio. In un mondo che sta cambiando molto rapidamente, l'unica strategia che è garantita per fallire è non correre rischi", dice Mark Zuckerberg, il fondatore di Facebook.


Nella foto: mentre lavorava al progetto di social media globale, Mark Zuckerberg temeva che Google fosse davanti a lui. Ma, alla fine, ne è valsa la pena, e Facebook ha reso Mark ricco e famoso.

 

6. Mi mancano le grandi idee

Se aspetti un'idea da un milione di dollari, puoi passare tutta la vita ad aspettarla invano.

Lo psicologo Vera John-Steiner ha intervistato decine di persone che hanno lavorato in campi creativi, così come ha studiato i dati dei geni del passato. Ha scoperto che le grandi idee non sono venute fuori all'improvviso, ma sono state generate dal duro lavoro, attraverso un sistema di prove ed errori. Quando si inizia a fare qualcosa, cercando di ottenere qualcosa, si resetta la mente, mettendosi nel giusto stato d'animo per fare brainstorming di grandi idee.

Le scuse ci impediscono di agire e fare uno sforzo. Le scuse sono lo spreco del talenti, ostacolano il progresso e la potenziale realizzazione. Non lasciate che questo accada! Smettetela di fabbricare scuse, credete in voi stessi e iniziate a realizzare i vostri sogni.

 

IL BUSINESS DI GLOBAL INTERGOLD – È PER TUTTI?

 

Qualifica questo articolo
Pubblicato: 19.09.2019
Lascia un commento






Inviare
 Albano Sandro Team In The World
Albano Sandro Team In The World
Esatto, bellissimo ARTICOLO
Sep 20
answer
NOTIZIE CORRELATE