Report sul prezzo dell’oro del 26 novembre 2018
1g. 34.12 EUR
1oz. 1061.00 EUR
Prezzo di EURO per kg
Gold Fixing

NOTIZIE


Report sul prezzo dell’oro del 26 novembre 2018
Global InterGold

 

La banca Goldman Sachs prevede il rallentamento dell'economia USA nel 2019 a causa della crescita dell'inflazione e dei tassi di interesse del Federal Reserve. L'indebolimento del dollaro significa tempi difficili per gli Stati Uniti.

Ray Dalio, il fondatore di Bridgewater Associates:

"Sarà il peggior incubo per l'America!"

 

Il dollaro più debole significa sempre oro più forte. Per questo motivo, il miliardario Dalio raccomanda di tenersi lontano dai rischi politici mantenendo il 10% degli investimenti in oro.

 

Lunedì 19 novembre, l'oncia d'oro è costata 1224 dollari.

Martedì, la situazione irrisolta della Brexit continua a influenzare il mercato. Il governo di Theresa May ha programmato di presentare il piano di uscita dall'UE il 25 novembre al vertice europeo. Una certa attenzione è stata attratta da Mark Carney, il governatore della Bank of England, che ha espresso il proprio sostegno alla Brexit. Secondo Carney, le azioni della Gran Bretagna chiariranno l'incertezza e promuoveranno lo sviluppo del paese in futuro.

Il governatore della Bank of England Mark Carney: il periodo di transizione aiuterà il paese a evitare uno shock negativo.

Martedì 20 novembre, l'oncia d'oro è costata 1221 dollari.

 

Il 21 novembre è diventato un giorno importante per l'Italia. La situazione nel Paese rimane tesa, la stabilità delle posizioni delle imprese italiane in borsa subisce delle scosse. Il Vicepresidente Matteo Salvini ha parlato di un attacco finanziario e del desiderio degli speculatori di far crollare la borsa di Milano.

Matteo Salvini, politico italiano

Mercoledì, la Commissione Europea ha respinto le modifiche al budget proposte dal governo italiano. Il commissario europeo Pierre Moscovici ha affermato che in due settimane sarà possibile iniziare la procedura di imposizione di sanzioni per violazione delle norme dell'UE.

Il 21 novembre, l'oncia d'oro è costata 1226 dollari.

 

Il 22 novembre, il dollaro ha indebolito la sua posizione a causa del Thanksgiving Day negli Stati Uniti e per via della bassa attività in borsa.

Il mercato è stato anche influenzato dal rifiuto dell'Italia di riconsiderare il progetto di bilancio per il 2019, che era stato precedentemente declinato dalla Commissione Europea a causa delle sue eccessive spese.

"Si tratta di una situazione ancora tutta da definire... e tutte le notizie negative dall'Italia sono positive per l'oro", dice Jasper Lawler, esperto di economia presso il London Capital Group.

Martedì 22 novembre, l'oncia d'oro è costata 1227 dollari.

 

Venerdì l'attenzione mondiale si è concentrata sulla risoluzione della situazione Brexit. Il Regno Unito e l'UE hanno lavorato a un progetto comune delle modalità di dichiarazione su come si svilupperanno le relazioni dopo l'uscita della Gran Bretagna dall'UE.

Al summit di domenica in Bruxelles, si prevede di estendere il periodo di transizione dopo il "divorzio" fino al 2022.

Il 23 novembre, l'oncia d'oro è costata 1223 dollari.

 

Lunedì 26 novembre un'oncia d'oro costa 1228 dollari.

Joe Foster, consulente finanziario, prevede una nuova crisi nell'economia mondiale. Secondo l'opinione di esperti, l'oro rimarrà l'opzione preferita per gli investimenti quando si tratta di protezione dal rischio.

Come  co-proprietari di Global InterGold, diventerete parte di una forza potente che mira alla Sicurezza Finanziaria, a un mondo migliore e a una vita prospera!

 

CHI POSSIEDE ORO

È FINANZIARIAMENTE INDIPENDENTE!

 

Qualifica questo articolo
Pubblicato: 26.11.2018
Lascia un commento






Inviare
NOTIZIE CORRELATE
Global InterGold
I nostri esperti aiuteranno a sapaerne di più sul'oro
SOTTOSCRIVE
Global InterGold
Ogni martedì prepariamo analisi e previsioni del mercato dell'oro.

Non dimenticare di controllare la tua posta!